You are here!!


Come viene prodotto Activia

Gli scienziati che operano in Danone Nutricia Research sono all'avanguardia nelle innovazioni nell'ambito delle tecnologie lattiero-casearie. Ed è grazie alla loro competenza, ai rigorosi standard e ai processi programmati che il nostro esclusivo mix di ceppi di batteri viene massimizzato e reso utile affinché Activia® possa distinguersi dagli altri yogurt.

Raccolta del latte

Dopo aver raccolto il latte fresco dal caseificio, lo trasportiamo rapidamente alla nostra fabbrica e standardizziamo il contenuto di grassi e proteine.

Omogeneizzazione

Mescoliamo il latte ad una tale forza che i globuli di grasso si rompono in particelle più piccole e vengono distribuiti in modo uniforme in tutto il composto.

Pastorizzazione

Per garantire la sicurezza del latte e poterlo consumare, lo portiamo a 90° C - 95° C per alcuni minuti, poi lo raffreddiamo a 40° C.

Colture

I nostri fermenti - il nostro mix unico di 5 ceppi, tra cui il Bifidus Actiregularis® - sono la chiave che rende unico Activia®. Essi sono conservati in una banca strettamente segreta a cui solo alcuni dei nostri esperti hanno accesso. In questa fase, tali ceppi sono attentamente e meticolosamente proporzionati nel latte.

Fermentazione

Activia® è disponibile in una varietà di forme. Ma, due processi fondamentali definiscono consistenza, densità e alcuni valori nutrizionali dei nostri prodotti.

Processo di miscelatura

Fermentiamo la miscela in un serbatoio che è accuratamente controllato affinché rimanga a 37° C per otto ore. Questo permette ai nostri Bifidus ActiRegularis® e ad altri quattro ceppi di moltiplicarsi. Durante questo periodo il latte acidifica, diventando a poco a poco più denso, mentre noi agitiamo delicatamente la miscela per creare una consistenza morbida (un drink Activia® sarà agitato più a fondo in questa fase). Essa viene poi pre-raffreddata a 20° C per due ore per ridurre l'attività dei fermenti. Dopo ciò, si versa in vasetti o bottiglie ed infine viene fatta raffreddare a 4° C per mantenere intatte le culture.

Processo di solidificazione

Proprio come lo yogurt cremoso, anche lo yogurt solido viene creato dalla fermentazione a 37° C per otto ore e dal raffreddamento finale a 4° C - ma, in questo caso, avviene direttamente nel vasetto. La miscela bypassa il serbatoio utilizzato nel processo di miscelatura e viene invece versata direttamente nella confezione dopo che i nostri fermenti sono stati aggiunti al latte.

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI