You are here!!

FAQ

Le domande che più frequentemente riceviamo su Activia. Abbiamo quindi deciso di pubblicarle insieme alle relative risposte perchè siano visibili a tutti gli utenti.

Cos'è Activia?

Activia è un alimento naturale contenente i due fermenti presenti anche nei normali yogurt (Streptococcus thermophilus e Lactobacillus bulgaricus) più un terzo fermento, il Bifidus Actiregularis, che arriva vivo e vitale nell'intestino.

Posso consumare Activia in gravidanza?

Activia è un alimento naturale contenente i due fermenti presenti anche nei normali yogurt (Streptococcus thermophilus e Lactobacillus bulgaricus) più un terzo fermento, il Bifidus Actiregularis, e può essere consumato da tutta la famiglia nell'ambito di una dieta sana e equilibrata. In ogni caso, nell'eventualità di una gravidanza consigliamo di ascoltare il parere del medico, come per qualsiasi decisione collegata a questo particolare periodo.

È indicato per tutte le età?

Nel quadro di una dieta sana e bilanciata è indicato per tutte le età.

In quale momento della giornata è meglio consumarlo?

Activia può essere consumato in qualunque momento della giornata, come ad esempio al mattino, per cominciare la giornata in salute con una colazione bilanciata, a pranzo o cena, o anche tra un pasto e l'altro come spuntino sano e gustoso.

Per quanto tempo si può consumare?

Non si conoscono controindicazioni al consumo del prodotto a lungo termine.

Ne posso mangiare più di uno al giorno?

È opportuno definire le quantità cercando di rispettare i principi di una dieta equilibrata.

Cosa vuol dire Actiregularis?

ActiRegularis è il nome che Danone ha scelto per nominare, con modalità facilmente pronunciabili per i consumatori, il fermento Bifidobacterium Lactis (DN -173010) utilizzato per la preparazione di Activia. Activia, infatti, utilizza un ceppo particolare di Bifidobacterium Lactis, sviluppato dal gruppo Danone e di sua esclusiva proprietà, che è identificato ai fini della procedura internazionale in materia di brevetti dalla sigla DN - 173010. Il deposito di tale microrganismo da parte di Danone è avvenuto nel 2000, mentre il nome ActiRegularis è stato registrato come marchio dal gruppo Danone in Francia nel 2003 e successivamente esteso in ambito internazionale.

Sono intollerante al lattosio, posso consumare Activia?

Il lattosio è lo zucchero presente nel latte. Normalmente, l’enzima chiamato lattasi, presente nell’intestino tenue, è sufficiente per scomporre il lattosio in zuccheri più semplici (glucosio e galattosio) che entrano poi in circolo nel sangue. Quando l’attività enzimatica è bassa, il lattosio non viene scomposto e viene trasportato nell’intestino crasso dove viene fermentato dai batteri lì presenti. Ciò può dar luogo a sintomi come flatulenza, dolore intestinale e diarrea. Anche se la maggior parte delle persone di discendenza nordeuropea producono una quantità sufficiente di lattasi per tutta la vita, tra le razze non bianche e le persone provenienti da Medio Oriente, India e alcune parti dell’Africa, compresi i loro discendenti, la carenza di lattasi è un fenomeno molto diffuso. In realtà, circa il 70% della popolazione mondiale adulta non produce abbastanza lattasi e presenta quindi un certo grado di intolleranza al lattosio. In Europa, la carenza di lattasi si manifesta in circa il 5% della popolazione bianca, con una percentuale molto superiore (50-80%) nei gruppi etnici. La quantità di latte e derivati del latte, come yogurt o latti fermentati, che provocano sintomi di intolleranza è molto variabile. Le persone che hanno una ridotta attività intestinale della lattasi possono bere un bicchiere di latte senza avere nessun problema. I formaggi stagionati e i prodotti a base di latte fermentato, come lo yogurt, che hanno un basso contenuto di lattosio, sono in genere ben tollerati.